David Harbour era preoccupato di non riuscire a pagare l’affitto, prima di approdare in “Stranger Things”

Ecco come il ruolo di Jim Hopper ha svoltato la sua carriera

David Harbour ha raccontato come Stranger Things abbia davvero cambiato il corso della sua carriera!

L'attore 47enne che interpreta Jim Hopper nella serie ha cominciato spiegando che aspettative aveva per il suo lavoro, in un'intervista su Big Issue

"Quando ho raggiunto l'età di 35 anni, nella mia mente avevo un discreto successo. Potevo pagare l'affitto del mio appartamento, avere cibo in tavola e ne ero molto felice. Il sogno di andare in un talk show è sempre stato il segnale [di successo] per me e ci ho rinunciato a 35 anni. Poi sono arrivato ai 40 e ho avuto un mese davvero duro". 

In quel momento infatti, la serie State of Affairs in cui aveva ottenuto un ruolo era stata cancellata e così aveva ricominciato ad andare ai provini: "Mi ricordo che ci andavo molto arrabbiato, perché ero ancora in quel posto in cui non avevo soldi, mi preoccupavo di non riuscire a pagare l'affitto. Pensavo di essere in una di quelle situazioni, che senti spesso quando sei un attore operaio, dove ti offrono il ruolo della star. Invece cercavano una spalla". 

David Harbour, 47 anni - getty images

Quel ruolo da spalla era proprio quello di Jim Hopper in Stranger Things, ma David Harbour non pensava che gli avrebbe portato la fama che ha oggi: "Mi era piaciuto il copione ma non ci avevo investito molto. Anche girando, sentivo che era uno show che mi sarebbe piaciuto ma pensavo che nessuno lo avrebbe guardato".

Ma già dopo la prima settimana dall'uscita della serie, il suo cellulare si è riempito di messaggi: "È stato diverso da tutto ciò che avevo provato nella mia carriera. Ho 150 contatti nel mio telefono, di cui ne uso circa otto - i miei amici, mia moglie - e poi ci sono tutti quei contatti tipo l'autista che ti ha accompagnato un giorno, un vecchio amico che hai incontrato per strada. Uno per volta, ho iniziato a ricevere un sacco di messaggi che dicevano: Stranger Things è fantastico, lo amo!". 

"È stato un momento magico. Le recensioni e i numeri non erano ancora arrivati, ma a quel punto sapevo che c'era qualcosa di speciale che aveva toccato le persone".

David Harbour e la moglie Lily Allen - getty images

Il resto è storia: grazie a Stranger Things, David Harbour è stato candidato ai Golden Globes e agli Emmy Awards e ha fatto il grande salto a Hollywood conquistando il ruolo del Guardiano Rosso in Black Widow. Ha anche ovviamente realizzato il sogno di andare ai talk show.

Sul lato della vita personale, si è innamorato di Lily Allen: lui e la cantante si sono sposati a settembre 2020.

ph: getty images