Charlie Puth ha ricordato la critica “brutalmente onesta” di Elton John sulla sua musica

Come lo ha spronato a fare di meglio

Le critiche costruttive sulla musica sono sempre ben accette anche quando sono "brutalmente oneste"... soprattutto se è Elton John a farle!

Charlie Puth aveva già raccontato in passato di non essere soddisfatto delle canzoni che aveva pubblicato nel 2019 e adesso ha rivelato come il celebre collega gli ha fatto sapere di essere totalmente d'accordo con lui.

Parlando di com'è nata la loro recente collaborazione su "After All" nel Kelly Clarkson Show, il cantante ha ricordato: "È stato brutalmente onesto con me. Mi ha detto che la mia musica del 2019 faceva schifo. E io sono d'accordo con lui, non era buona".

Elton John lo ha quindi spronato: "Mi ha detto che potevo fare musica molto migliore e mi ha detto che dovevo farla da solo come faccio sempre".

Charlie Puth ha raccontato di avergli risposto: "Sei la prima persona che mi abbia mai detto questo". "Ma io stavo pensando la stessa cosa quando lo ha detto" ha aggiunto.

Elton John - getty images

"I Warned Myself", "Mother" e "Cheating on You" sono alcuni dei singoli che aveva pubblicato nel 2019, senza riscuotere molto successo. In un'altra intervista di un mese fa, Charlie Puth aveva spiegato che pensa che quelle canzoni: "Non sembrano molto autentiche".

"Non mi piace davvero niente della musica che ho fatto uscire nel 2019 e non volevo creare un album da quello. Mi sembra che stavo facendo finta di essere un tipo cool" aveva detto.

"After All" con Charlie Puth fa parte del disco di collaborazioni "The Lockdown Sessions" di Elton John.

ph: getty images