Cardi B: la rapper confessa di essersi rifatta il lato B in una cantina a New York

Sì, hai letto bene

Gli errori servono se insegnano una lezione e se questa lezione può essere tramandata anche agli altri.

Ecco perché Cardi B ha confessato di essersi sottoposta a una pericolosa e soprattutto illegale procedura cosmetica: per metterti in guardia e far sì che nessuno inciampi più in questo genere di cose!

La rapper 25enne ha raccontato a GQ che quattro anni fa si è fatta ritoccare il lato b ma, invece di scegliere con ponderatezza il dottore giusto a cui affidarsi, ha deciso di tagliare le spese... andando in una cantina del Queens, a New York!

Certo, le iniezioni di filler le sono costate "solo" 800 dollari, ma c'è stato anche un altro prezzo da pagare: "Non mi hanno fatto l'anestesia, niente, e ho provato il dolore più pazzo di sempre - ha raccontato Cardi B - Mi sentivo svenire e un po 'stordita. Sono andata avanti così per cinque giorni".

 

Thanks babe @offsetyrn but how imma get him to NY?😂😂😩😩😩

A post shared by Cardi B Official IG (@iamcardib) on

E se non bastasse, la cantante ha deciso di tornare qualche mese dopo per un'altra dose di filler ma ha trovato la saracinesca chiusa: "Perché chi ci lavorava era stato accusato di aver ucciso qualcuno, cioè qualcuno era morto lì su quel tavolo".

Belcalis Almanzar (ecco perché ha scelto di chiamarsi Cardi B) non ha fatto nomi, ma secondo i taboid anglosassoni si tratterebbe di Tamira Mobley, che uccise per sbaglio uno studente nel 2013 iniettando silicone tossico.

Cardi B si può dire fortunata di essersela cavata solo con qualche dolore: ma se mai anche tu volessi ritoccare qualcosa del tuo corpo, questa storia è l'esempio perfetto del perché è importante affidarsi a delle mani professionali.

Intanto la cantante ha appena rivelato di essere incinta: congratulazioni!

ph: getty images