I cani della regina Elisabetta hanno il loro menù dedicato al pranzo di Natale

Con tanto di nome: "The royal corgi's menu"

Se festeggi il Natale in casa, ti sarà sicuramente capitato di dare una mano in cucina: con tutti quei parenti, c'è un sacco da fare. Ma mai quanto nelle cucine di Sandringham House, la residenza dove la regina Elisabetta II e famiglia passano le Feste!

Darren McGrady, che ha lavorato per 15 anni come chef personale della monarca inglese, ha raccontato il dietro le quinte del pranzo del 25 dicembre, spiegando che ci vogliono "mesi di preparazione" e definendolo "un'operazione militare".

Non solo una metafora, l'uomo ha raccontato che l'esercito inglese partecipa caricando attrezzatura e cibo nei camion militari. Non tutto quello che arriva a Sandringham però finisce nel piatto di Elisabetta II, Carlo, William eccetera: "Mi ricordo quando ci portavano frutta e verdura. C'erano ad esempio una decina di casse di pere e noi le vagliavamo per scegliere solo una dozzina di quei frutti. In fondo si tratta di questo, usare i migliori ingredienti".

E per quanto riguarda il menù, è classico inglese: "Tacchini così grandi che quasi non riuscivamo a chiudere il forno - ha continuato Darren McGrady - Patate croccanti, cinghiale e fois gras". Come dolce, il tradizionale Christmas pudding.

Il menù è simile per il principe George, la principessa Charlotte, il principino Louis e gli altri bimbi, che pranzano nella nursery, staccati dagli adulti.

Non si cucina solo per la famiglia reale, ma per tutto lo staff: "Non solo per la ventina di persone nella sala da pranzo reale, anche per un centinaio di persone tra domestici, valletti, autisti". 

Non ci dimentichiamo dei cani della regina Elisabetta, che secondo lo chef hanno un loro menù dedicato. Non ha specificato di cosa si tratti esattamente ma ha rivelato che ha anche un nome: "the royal corgi’s menu".

Embed from Getty Images

Da quando era piccola, la sovrana aveva sempre avuto dei Corgi e ne ha posseduti una trentina in totale nella sua vita. Qualche anno fa però ha deciso di non allevarne più per non lasciarli soli in caso della sua scomparsa. L'ultimo Corgi è morto nel 2018 e ora ha due Dorgi (un incrocio) che si chiamano Candy e Vulcan.

ph: getty images