Britney Spears ha riconosciuto il ruolo del movimento #FreeBritney nella “liberazione dalla tutela”

"I miei fan sono i migliori"

Mentre dal processo sulla tutela di Britney Spears arrivano notizie che fanno ben sperare, la cantante ha fatto sapere di sentire tutto il supporto dei suoi fan!

La star 39enne ha ringraziato in particolare il movimento #FreeBritney, riconoscendo che esso ha aiutato a smuovere la situazione e ad arrivare ai recenti risultati positivi.

Su Twitter (nel momento in cui Instagram e Facebook erano in down), ha scritto: "Movimento #FreeBritney... non ho parole... Per voi ragazzi e per la vostra costante resilienza nel liberarmi dalla conservatorship... La mia vita ora è in quella direzione!".

"Ho pianto due ore la scorsa notte perché i miei fan sono i migliori e io lo so... Sento i vostri cuori e voi sentite il mio... So che è vero" ha aggiunto.

Il 29 settembre 2021, il giudice della Corte Superiore di Los Angeles, Brenda Penny, ha sospeso Jamie Spears dal ruolo di gestore della custodia legale e amministrativa di Britney Spears. Il padre della cantante era il tutore dal 2008.

Al suo posto, il tribunale ha indicato il businessman John Zabel, che era stato suggerito dal legale della star, Matthew Rosengart, e che resterà come tutore temporaneo fino alla fine dell'anno.

Intanto l'avvocato di Britney Spears ha dichiarato di aver intenzione di presentare presto una petizione per mettere fine alla tutela: lo scorso giugno, l'artista aveva spiegato come essa imponga pesanti limitazioni alla sua libertà.

Britney Spears - getty images

Com'è nato il movimento #FreeBritney

Nel 2017, le comiche e fan di Britney Spears, Tess Barker e Barbara Grey, hanno inaugurato un podcast in cui commentavano l'Instagram della loro beniamina.

Due anni dopo, hanno ricevuto e mandato in onda il messaggio di una persona che sosteneva di aver lavorato per uno studio legale coinvolto nel caso della tutela. Questa "gola profonda" diceva che Britney era stata ricoverata in rehab contro la sua volontà. Poco tempo prima, la star aveva annullato i concerti della residency a Las Vegas in programma tra febbraio e agosto 2019.

Dopo quel messaggio, Tess e Barbara hanno concentrato i loro sforzi nel capire e mettere in luce cosa stava succedendo nella conservatorship e moltissimi fan hanno iniziato a unirsi a loro in quello che è diventato il movimento #FreeBritney.

ph: getty images