Beyoncé ha raccontato che i gemelli Rumi e Sir sono nati con un parto di emergenza

Una lunga confessione pubblicata su Vogue

Beyoncé ha conquistato l'ambitissima copertina di Vogue September Issue e, oltre alle leggendarie foto in cui ha scelto un beauty look all'insegna della semplicità, ha scritto di suo pugno un lungo articolo.

Il pezzo inizia dalla nascita dei gemellini Rumi e Sir e la star ha svelato che non è andata così liscia come poteva sembrare dall'esterno.

"Pesavo 98 chili quando ho dato alla luce Rumi e Sir - ha scritto Queen B su Vogue - Ero gonfia a causa della tossiemia e sono dovuta rimanere a letto per più di un mese. La mia salute e i miei bambini erano in pericolo, così mi hanno sottoposto a un cesareo di emergenza. Siamo rimasti in terapia intensiva neonatale per molte settimane".

Beyoncé ha continuato parlando di Jay-Z: "Mio marito era un soldato e un forte sistema di sostegno per me. Sono orgogliosa di essere testimone della sua forza e della sua evoluzione come uomo, migliore amico e padre".

"Io ero in modalità sopravvivenza e non ne sono uscita fino a mesi dopo. Oggi mi sento legata a qualunque genitore abbia passato quella esperienza".

Un'operazione così impegnativa ha messo a dura prova il fisico della star: "Dopo il cesareo, i miei addominali erano diversi. È stato un intervento importante, alcuni organi vengono temporaneamente spostati e a volte anche rimossi durante il parto. Non sono sicura che tutti capiscano questa cosa".

"Avevo bisogno di tempo per guarire e durante il recupero mi sono presa cura di me stessa e ho abbracciato il fatto di essere più curvy. Ho accettato quello che il mio corpo voleva essere".

"Ho avuto pazienza con me stessa e mi sono goduta le mie curve piene. I miei bambini e mio marito hanno fatto la stessa cosa".

Tra le altre cose raccontate da Beyoncé su Vogue, c'è anche una riflessione su come sia cambiata nel tempo: "Guardo a quando ero ventenne e vedo una giovane donna che cresce con fiducia ma che cerca ancora di compiacere tutti. Ora mi sento molto più bella, sexy, interessante. E molto più potente".

Infine, come si sente oggi: "Sono in un posto di gratitudine. Mi accetto per chi sono. Continuo ad esplorare ogni pezzo della mia anima e ogni parte del mio essere artista. Voglio imparare di più, insegnare di più e vivere a pieno".

Come si fa a non adorarla?

Puoi vedere qui quanto sono cresciuti e come sono oggi i gemelli Rumi e Sir!

ph: getty images