Bella Hadid ha condiviso dei selfie in lacrime, per ricordare a chiunque stia soffrendo che non è solo

"Voglio che sappiate che c'è sempre la luce in fondo al tunnel"

Bella Hadid ha mandato un importante messaggio in tema di salute mentale, aprendosi sulla propria esperienza in solidarietà con chi sta passando un momento difficile.

La modella 25enne ha postato sul suo account Instagram una slideshow che parte con un video di Willow Smith che: "Mi ha fatto sentire meno sola", ha spiegato nella didascalia.

Nella clip la cantante 21enne e figlia di Will Smith e Jada Pinkett Smith dice: "Quella sensazione di non essere bravo abbastanza o di essere insicuro della tua arte è naturale ma, allo stesso tempo, sento che deve essere insegnato. Tutti gli umani sono differenti e ogni umano ha qualcosa di speciale e unico da offrire".

"Le persone si dimenticano che tutti si sentono fondamentalmente allo stesso modo: persi, confusi, insicuri del perché sono qui. Quell'ansia, tutti la sentono e cercano di mascherarla in qualche modo. Dobbiamo unirci nei nostri difetti. Nelle nostre insicurezze, nella nostra gioia e felicità, e accettare tutto come bello e naturale". 

La famiglia Smith - getty images

Bella Hadid ha continuato la slideshow con una serie di selfie in cui si mostra mentre piange e ha aggiunto:

"Questa è più o meno la mia quotidianità da qualche anno ormai. I social media non sono reali. A chiunque stia soffrendo, per favore ricordate ricordatelo. Qualche volta hai bisogno di sentire che non sei solo. Quindi, da me a te, non sei solo. Ti voglio bene, ti vedo e ti sento".

Bella Hadid agli MTV VMA - getty images

"L'auto aiuto e l'equilibrio della salute mentale non sono lineari - ha continuato - Sono come una montagna russa di ostacoli, con i suoi alti e bassi. Ma voglio che sappiate che c'è sempre la luce in fondo al tunnel e che le montagne russe si fermano a un certo punto (c'è sempre spazio perché partano di nuovo, ma per me è sempre stato bello sapere che, anche se è per pochi giorni, settimane o mesi, migliora)".

"Ci ho messo molto tempo a farmelo entrare in mente ma ho avuto abbastanza crolli per sapere questo: se lavori abbastanza duramente su te stesso, passi del tempo da solo per capire i tuoi traumi, ciò che li scatena, le gioie e la routine, sarai in grado di capire e imparare di più del tuo dolore e come gestirlo. È tutto ciò che puoi chiedere a te stesso in ogni modo. Non sono sicura del perché, ma diventa sempre più difficile non condividere la mia verità qui. Grazie per avermi ascoltato, vi amo".

ph: getty images