Ariana Grande non poteva replicare con più stile a una protesta anti-LGBTQ fuori dai suoi concerti

Adorerai

Con la sua musica e i suoi gesti, ogni sera Ariana Grande sparge amore nelle arene che sta attraversando per lo "Sweetener World Tour".

Ma neanche lei ha il potere di controllare il bigottismo e l'odio che purtroppo a volte capita di trovarci di fronte e che si sono trovati di fronte dei fan della cantante.

Una di questi, ha caricato su Twitter un video che mostra un uomo che protestava fuori da uno degli show della 25enne, brandendo un cartello con la scritta "pride" barrata e dicendo al microfono delle frasi anti-LGBTQ.

Ariana Grande ha notato il video e non ha certo soprasseduto. Anzi, ha dato una risposta piena di stile che te la farà adorare ancor di più:

"È nettamente in inferiorità numerica - ha ironizzato su Twitter - Voi tutti celebrate e amate".

E poi la stoccata: "Lo troverete a fare i cori di 'Be Alright' stanotte nel suo garage".

Tornando seria, la cantante ha promesso ai fan che farà il possibile perché situazioni come questa non avvengano più: "Sono triste ma non sorpresa. Mi dispiace molto per chiunque dei miei fan che sia incappato in questo. Faremo del nostro meglio perché non succeda di nuovo".

E all'odio risponde solo con amore: "Sono orgogliosa di voi per non aver litigato o usato violenza. Non ne vale mai la pena. Gli auguriamo pace e un cuore sano".

Standing ovation!

Giugno è il mese del Pride Month, che quest'anno è ancora più speciale perché sono passati esattamente 50 anni dai moti di Stonewall del 1969, che sono considerati l'inizio del movimento di liberazione della comunità arcobaleno.

Pride Month 2019: come lo stanno celebrando le star:

ph: getty images