Ariana Grande ha confessato che era molto in ansia per il primo concerto nel Regno Unito dal One Love Manchester

Lo ha definito: "Un enorme test"

Il terribile attentato di Manchester del 22 maggio 2017 è un peso incancellabile nel cuore di Ariana Grande, che ha confidato di sentirsi "molto, molto ansiosa" per il fatto di tornare nel Regno Unito per la prima volta dopo il One Love Manchester, che aveva organizzato come forte risposta dopo la tragedia.

La cantante sta promuovendo l'album "Sweetener" ed è volata a Londra per esibirsi in un evento di Captial FM e un altro della BBC Radio 1.

Quando una fan le ha chiesto su Twitter perché non fossero uscite foto del suo viaggio, Ariana Grande ha risposto: "Mi dispiace, ma sono molto molto ansiosa ed esausta e sto solo cercando di fare questo viaggio. Spero che vada bene e che vi piacciano le performance. La mia priorità è darvi la miglior esibizione di cui sono capace. Non mi importa molto delle foto".

Un altro fan le ha augurato di godersi il viaggio e la 25enne ha risposto: "Ci sto davvero provando. È da un po' che non ero così lontana da casa. Questo era un enorme test. Ma amo cantare per voi e vedere i vostri visi. Quella parte è stata bella. Grazie per capirmi ed amarmi".

Già con il One Love Manchester, Ariana Grande aveva dimostrato di essere un'icona di resilienza e non avevamo dubbi che sarebbe riuscita a superare anche questo test, come lo ha definito.

Ha infatti poi rassicurato i fan scrivendo su Twitter di "sentirsi molto meglio".

La serata finale a Londra è andata particolarmente bene (puoi vedere tutta l'esibizione cliccando qui), visto che dopo la performance ha spiegato: "Londra è stata così speciale. Vi amo più di quanto le parole possano esprimere".

Forza Ari!

Avevi notato il riferimento a Manchester in una delle canzoni di "Sweetener"?

ph: getty images