Angelina Jolie e Brad Pitt continuano a litigare sugli alimenti e l’attrice accusa: “Cerca di offuscare la verità”

Non è ancora finita

La separazione dei Brangelina sta ormai diventando una saga infinita.

L'ultimo colpo lo ha sferrato Angelina Jolie, dopo che gli avvocati di Brad Pitt hanno consegnato delle carte in tribunale in cui sostengono che l'attore abbia "pagato 1,3 milioni di dollari in conti e bollette per la ex e i loro figli" e che le abbia "prestato 8 milioni per comprare la casa dove vivono attualmente". 

L'attrice ha replicato con una lunga dichiarazione pubblicata su UsWeekly, in cui definisce le affermazioni degli avvocati "uno sfacciato modo per offuscare la verità e distrarre dal fatto che Brad non abbia rispettato gli obblighi legali per sostenere i figli".

Secondo Angelina, l'ex marito le avrebbe solo prestato dei soldi che ora vorrebbe indietro con gli interessi e non avrebbe pagato il 50% previsto per le spese dei sei ragazzi. 

Lo scorso giugno, un giudice aveva costretto la star a far vedere più spesso i figli a Brad Pitt, minacciandola di toglierle la custodia di Maddox, 16 anni, Pax, 14, Zahara, 13, Shiloh, 12, e i gemelli di nove anni Vivienne e Knox.

La separazione tra i due, avvenuta nel settembre 2016, sarebbe stata causata dalle diverse vedute sull'educazione dei piccoli.

ph: getty images