Amber Heard ha spiegato quanto è stato difficile dire di essere bisessuale ai suoi genitori

"Non riuscivano a elaborare"

Da quando è una star, Amber Heard è stata molto aperta sul fatto di essere bisessuale, ma le cose non sono state così facili all'inizio.

Durante una conferenza al festival SXSW, l'attrice di "Aquaman" ha raccontato che i suoi genitori non riuscivano a capire che la sua sessualità poteva essere vista al di fuori di un "sistema binario" in cui non esiste una zona grigia, ma solo reazioni "positive o negative".

Come spesso accade, la cultura in cui viveva la sua famiglia aveva forgiato le mentalità in un certo modo: "Sono di Austin, in Texas. Mio papà è un buon uomo del sud e io sono stata cresciuta in una casa religiosa" ha spiegato la 32enne.

"Mi ricordo quando ho detto ai miei genitori della mia relazione, del fatto che fossi innamorata di questa donna, e all'inizio ci sono state solo lacrime e lacrime. Perché non sapevano come elaborare la cosa, come elaborarla in un sistema binario di negativo o positivo".

Embed from Getty Images

Pian piano però, il punto di vista dei suoi genitori ha iniziato a mutare: "Cinque anni dopo - ha ricordato Amber Heard - dovevo ritirare un premio e ho chiesto ai miei di accompagnarmi a Dallas. E così eccoli lì seduti in prima fila mentre sto ritirando questo 'gay award'. I miei genitori in cinque anni, che viaggio: i comportamenti e i cuori possono davvero cambiare".

L'attrice era stata con l'artista e fotografa Tasya van Ree per quattro anni, fino al 2012.

Embed from Getty Images

Nel 2015 aveva sposato Johnny Depp e 15 mesi dopo si erano lasciati, trascinandosi dietro parecchi drammi. Poi la storia con Elon Musk, durata tra alti e bassi un paio di anni.

Recentemente Depp le ha fatto causa, accusandola di averlo tradito proprio con Elon Musk.

ph: getty images