Instagram cura anche la depressione

No, sul serio.

Sei depresso? Instagram può darti una mano. Lo dice un nuovo studio universitario, secondo cui un numero sempre maggiore di persone utilizza Instagram non solo per esprimere la propria personalità, ma anche per superare dei problemi come la depressione.

Frena un attimo, dirai: ma non si è sempre detto che i social media ci ammazzano l'autostima e incoraggiano problemi come i disordini alimentari, con tutti quei primi piani di piatti pieni? Non si può fare di tutta la social-erba un fascio, a quanto pare, perché su Instagram è frequente il supporto reciproco e - come è pronto a giurarti qualsiasi Instagram-lover là fuori - non ci si limita a selfie, belfie e food porn. 

Instagram aiuta contro depressione

I ricercatori della Drexel University di Philadelphia hanno studiato nel corso di un mese le risposte ai post con il tag #depression, passando al setaccio 90mila post scritti da quasi 25mila utenti. Il risultato della ricerca è che Instagram viene utilizzata sempre più per conversazioni in cui chi soffre di problemi di salute, disturbi mentali inclusi, cerca e ottiene supporto

"Le risposte erano di ogni tipo, positive e negative", ha spiegato uno degli autori dello studio, Andrea Forte, "ma quelle positive erano sempre prevalenti, spesso con frasi di incoraggiamento come sei forte, sei bello/a". L'idea che ne viene fuori è che Instagram, oltre ad aggiornarti sull'aspetto dei gattini dei tuoi amici, serve come rete di sicurezza alla quale in tanti si rivolgono per una parola amica.

Instagram aiuta contro depressione

Questo si somma tra l'altro alle misure adottate da Instagram per aiutare i suoi utenti. Come l'opzione, introdotta lo scorso anno, per flaggare il post di una persona che si reputa in difficoltà, per permettere allo staff di contattarla e offrirle supporto. Sembra poco, ma per chi ha difficoltà ad esprimere il proprio stato d'animo a chi lo circonda, no, non è affatto poco.