Meglio FIFA 17 o PES 2017?

FIFA 17 vs PES 2017: qual è IL gioco di calcio da comprare quest’anno?

di DocManhattan

La gente vuole il gol, cantavano Elio e le Storie Tese, e i giocatori vogliono sapere. Sapere se per questa stagione, il miglior gioco del pallone virtuale è FIFA 17 o PES 2017. Per anni il dominio incontrastato del simulatore pallonaro di EA Sports ha reso improponibile la sfida, per manifesta inferiorità dell’un tempo grandioso sfidante giapponese. Ma da qualche tempo PES ha ricominciato a salire la china, avanzando pretese su quel trono ceduto a lungo e… ok, ok, basta metafore. Qual è migliore gioco di calcio per PS4 e Xbox One?

Alcuni minuti di gioco di FIFA 17, in compagnia… dei Kasabian!

La risposta non è semplice. Entrambi i titoli sono due ottimi giochi di calcio. PES 2017 lo abbiamo recensito, FIFA 17 no, ma le sue caratteristiche le andiamo ad esaminare in questo Versus e il voto finale è grosso modo identico. Dice: ok, bella forza, e quindi? Quindi passiamo in rassegna i vari aspetti, vediamo chi la spunta in ciascuno e alla fine scegliamo il re. Semplice, no?

PES 2017 in azione

GAMEPLAY
Fa strano che i due rivali, nella loro sfida ormai ventennale, si siano scambiati spesso anche l’anima. PES, da quando ancora non si chiamava così, era un gioco più simulativo, FIFA un titolo più arcade. Poi il calcio Konami è rimasto ancorato per anni ai suoi binari, mentre quello EA Sports diventava via via più realistico. E ora? Ora tutto è di nuovo in discussione, giusto per complicare le cose. Entrambi i titoli, sia chiaro, hanno una dose di realismo che solo qualche anno fa sarebbe sembrato il sogno bagnato di ogni videogiocatore (quelli con Adriana Lima non contano).

FIFA 17

(FIFA 17)

PES 2017, però, ha un ritmo più pacato, ragionato, mentre in FIFA 17 la via del gol è meno accidentata. Tradotto: nel secondo si segna in media molto di più nelle sfide online. Un esempio su tutti: con mostri del pallone come Ibra o Messi, in FIFA 17 quasi ogni tiro, scagliato in qualunque condizione, arriva nello specchio della porta. Il che non vuol dire che basti per segnare, ma comunque non finisce in curva, che è esattamente quello che accade in PES 2017 se tenti una conclusione improbabile dai trenta metri. In più, non abbiamo mai visto un’intelligenza artificiale giocarsela bene come in PES 2017.

CHI VINCE: dipende. Se ami le sfide serrate, in cui fare metaforicamente a cazzotti con la difesa della CPU, di altri giocatori o di un amico stravaccato sul divano accanto a te, PES. Se preferisci un titolo in cui si tira e segna di più, FIFA 17. Noi scegliamo il primo approccio, perciò 1-0 per PES.

PES 2017 gol

(PES 2017)

LICENZE
Qui, come sempre, non c’è gara. In PES ci sono Champions League, Europa League e, per quel che vale, la Champions League asiatica, ma mancano interi campionati, e anche quelli presenti hanno dei buchi (Juve e Sassuolo per la nostra serie A); FIFA ti porta a casa il mondo, comprese alcune new entry, come il campionato giapponese e quello brasiliano.

CHI VINCE: FIFA, che segna con un tiro potentissimo dalla propria area di rigore: 1-1.

FIFA 17 gol

(FIFA 17)

GRAFICA
In termini generali, il motore Frostbite ha dato nuovo smalto a FIFA, rendendo il tutto molto più realistico. La resa dei giocatori, degli stadi, dell’erba è fantastica, al pari delle animazioni. Dall’altra parte, il motore Fox Engine di PES è chiaramente più indietro, gli stadi e il pubblico sembrano di una generazione precedente. I volti dei giocatori sono però, in media, più somiglianti in PES 2017, perché FIFA 17 è pieno di tizi sconosciuti piazzati al posto degli atleti meno famosi. Anche quest’anno, insomma, in casa EA Sports si son curati di più i campioni e lasciati al loro destino mediani e terzini.

CHI VINCE: un pari, il che ci porta sul 2-2.

FIFA 17 Il Viaggio Alex Hunter

MODALITÀ
La differenza la fa questa volta Il Viaggio, la nuova modalità di FIFA in cui si segue la carriera nella Premier League di un giovane talento. La storia è intrigante, perché mescola la vita personale di Alex Hunter alle sue vicende calcistiche, trasformandolo istantaneamente in un personaggio per cui fare il tifo. Un Aristoteles del 2016, insomma. Ranieri - noi l’abbiamo fatto giocare ovviamente con il Leicester - sembra Geppetto, ok, ma gran bella trovata.

CHI VINCE: FIFA, che si porta sul 3-2.

PES 2017

ONLINE
FIFA 17 è messo meglio anche qui, soprattutto in termini di quantità, per il maggior numero di modalità multiplayer a disposizione. Le Stagioni online sono presenti in entrambi i giochi, ma in PES il matchmaking è più lento e se non si pesca un avversario con una buona connessione c’è il rischio di un leggero ritardo nella risposta ai comandi: meglio perciò attivare il filtro e aspettare un po’ di più per una sfida che fili al meglio. Va anche detto che lo stile di gioco più tirato di PES rende le sfide in multiplayer mediamente più avvincenti.

CHI VINCE: sì, è una questione di gusti, ma visto che di quello si parla (non è sempre così?), un pareggio anche qui. Siamo tra quelli disposti a un’attesa un po’ più lunga pur di giocare il tipo di gara online che ci piace. Pareggio strappato da PES all’ultimo secondo con un tiro della domenica, dai. Punteggio: 4-3

FIFA 17 gol Napoli

AND THE WINNER IS…
FIFA 17
, ci dice il punteggio finale. Nel complesso, anche quest’anno, FIFA offre un’esperienza pallonara a tutto tondo, con una nuova modalità molto divertente e il solito corredo di licenze e confezione di lusso. Però occhio, come gameplay abbiamo preferito PES 2017, e per tanti è questo che conta davvero quando insegui un pallone virtuale su un campo fatto di bit.

Non così però, eh.