Ecco come Facebook combatte i terroristi

Esperti in antiterrorismo al lavoro sul social.

di DocManhattan

Ti sei mai chiesto cosa faccia Facebook per limitare l'utilizzo del social network da parte di estremisti e terroristi? La risposta è: un sacco di cose. Di recente, ad esempio, Facebook sta impiegando l'intelligenza artificiale per analizzare i post e scovare frasi di propaganda terrorista.

Un sistema di riconoscimento delle immagini, inoltre, si occupa di individuare volti e simboli legati a organizzazioni estremistische ogni volta che vengono postati. Ma non è un compito semplice, quando hai 1,9 miliardi di utenti che postano ogni giorno testi, immagini e video, e non è tutto nelle mani della tecnologia, ci sono anche gli uomini.

Al momento Facebook ha un team di oltre 150 persone chiamate a combattere il terrorismo sul social, tra agenti ed esperti informatici. Tra loro, Brian Fishman, counterterrorism policy manager di Facebook ed esperto di ISIS e al Qaeda, il cui lavoro è "distruggere quello che i terroristi stanno cercando di fare". Buon lavoro, Brian.

your voice

E tu cosa pensi del terrorismo? Come affronti la paura e in cosa trovi il coraggio per gestire questo problema? Raccontacelo su Your Voice, uno spazio per discuterne su Corriere.it. Non vogliamo raccontare quello che pensi, vogliamo che sia tu stesso a farlo.