alt text

Titanic: uno scienziato spiega come Jack avrebbe potuto salvarsi

Questione d'istinto di sopravvivenza

Chiunque abbia guardato Titanic, vedendo Leonardo DiCaprio morire congelato per salvare il suo grande amore Rose (Kate Winslet), ha pensato:

"Ma perché Jack non è salito sulla porta-zattera insieme a Rose? C'era abbastanza spazio per entrambi!"

Ma, Jack avrebbe potuto davvero salvarsi se la sua amata Rose si fosse fatta "un po' più in là"? Secondo James Cameron assolutamente NO e in passato smontò questa popolare teoria.

Lo scienziato Neil DeGrasse Tyson è recentemente tornato a ragionare sul finale del film più strappalacrime di sempre. Secondo lui, ci siamo sempre posti la domanda sbagliata. Non avremmo dovuto chiederci se Jack avesse fisicamente spazio per saltare sulla porta, ma perché si sia lasciato morire dopo solo un tentativo:

"Sia che ci fosse riuscito oppure no, io avrei provato più di una volta", ha spiegato a The Huffington Post.

"L'istinto di sopravvivenza è molto più forte in chiunque, rispetto a quello rappresentato nel personaggio. Jack è un sopravvissuto, giusto? Si avvicina molto. E vi dirò che se quel personaggio fosse stato come Matt Damon in The Martian, avrebbe creato un motore fuoribordo e salvato tutti. È così che la scienza può aiutarti!".

Ecco la fatidica scena:

Che ne pensi? Jack ha davvero desistito troppo in fretta? Il suo istinto di sopravvivenza avrebbe potuto salvarlo? Oppure la temperatura sotto zero dell'oceano era un nemico impossibile da sconfiggere?

Guarda chi sono tutte le donne di Leonardo DiCaprio:

leonardo-dicaprio

Ph: Getty Images