alt text

Golden Globes 2018: perché le donne hanno scelto di vestire di nero sul red carpet

Ce lo facciamo spiegare proprio da loro

Le donne hanno indossato abiti neri sul red carpet dei Golden Globes 2018 (leggi qui la lista completa dei vincitori) per protestare, dopo lo scandalo Weinstein, contro le molestie sessuali nel mondo del cinema.

Da Meryl Streep fino a Katherine Langford, le nuove leve e le attrici storiche si sono unite nel movimento Time's Up, un'iniziativa per combattere la cattiva condotta sessuale a Hollywood e oltre. Embed from Getty Images

Mentre le star calcavano il tappeto rosso della cerimonia, hanno spiegato le potenti ragioni per cui hanno vestito il total black per prendere parte alla premiazione. Abbiamo scelto proprio i commenti di Meryl e Katherine, che rappresentano un passato che vuole cambiare a tutti costi e un futuro rivoluzionario:

Meryl Streep: Embed from Getty Images

"Penso che le persone siano ora consapevoli che esista uno squilibrio di potere ed è qualcosa che porta ad abusi, ha portato ad abusi nel nostro stesso settore. Vogliamo aggiustarlo e ci sentiamo incoraggiate da una forte linea nera che da ora ci divide da quello". Intervista sul red carpet di E!.

Katherine Langford:

"Quello che stiamo facendo è sostenere il lavoro che è già stato fatto da così tante persone per un così lungo periodo di tempo, ma questa sera è speciale per il movimento Time's Up, che sostiene l'uguaglianza non solo per le donne ma anche per gli uomini e tutte le persone non binari in ogni settore. E la ragione per cui indossiamo il nero è dimostrare solidarietà a tutti ".

PH: getty Images