Willy Morris: il mondo ha perso una leggenda del surf

R.I.P. Willy!

Ci sono persone che lasciano un segno indelebile nel mondo, e anche dopo che non ci sono più chi li ha conosciuti e amati continua a mantenere vivo il ricordo delle loro gesta e del contributo che hanno dato al cambiamento e all’innovazione.

Per il mondo del surf, quello di Willy Morris è un nome indelebile: l’ex atleta Quiksilver, poi rimasto a lavorare nel brand, è scomparso di recente. E il mondo ha perso uno dei più grandi surfer di sempre.

Nato nel 1962 in California e cresciuto in una famiglia di fanatici del surf, Willy è rapidamente entrato a far parte del gotha dei rider losangelini, per poi ritagliarsi un suo spazio nella scena internazionale e rimanerci in maniera solida a lungo.

Nel 1981 ha vinto i Campionati USA, e nello stesso periodo ha conquistato il podio di una serie corposa di eventi rilevanti. Ma è con il video Quiksilver del 1984 “The Performers” che Willy è entrato nell’immaginario collettivo e il suo stile è diventato parte della storia del surf contemporaneo.

Dopo una carriera costellata di successi, Willy è entrato nella forza vendita Quiksilver, per restare vicino a quella che è sempre stata la sua grande passione.

Indimenticabile.