Turan Contest 2014: le foto del Campionato Italiano di Surf

Il surf team Protest Italia ha rappresentato alla grande al Campionato di Surf 2014, nello storico spot Banzai di Santa Marinella. Scopri come è andata!
Celebrare l’estate è un obbligo. Farlo con un evento destinato a entrare nella storia del surf in Italia è un tocco di classe. E organizzare il tutto in uno spot storico come quello della spiaggia Banzai, nei pressi di Santa Marinella, è doveroso. Così, il 30 giugno 2014, si è svolta la prima prova del Campionato Italiano di Surf 2014, e Lorenzo Castagna, Filippo Eschiti e Niccolò Amorotti erano presenti a rappresentare il Surf Team Protest.
Splendeva il sole, e onde di un’altezza media compresa fra il metro e mezzo e i due metri correvano verso la riva pronte per essere cavalcate dai ben trentasei atleti accorsi per l’occasione da ogni angolo dell’Italia. La sfida si preannunciava piuttosto dura, e così effettivamente è stato: in gara c’erano i migliori surfer dello Stivale, ma i rider Protest hanno saputo tenere botta e hanno lottato fino all’ultimo per tenere alto il nome del team. Le condizioni climatiche son state perfette per tutta la durata della gara, permettendo ai partecipanti di chiudere un sacco di trick in maniera spettacolare. E veniamo quindi ai risultati: Lorenzo Castagna si è piazzato al quinto posto, fermandosi quindi alle semifinali e perdendo la possibilità di accedere alla finali. Ma la sua prestazione è stata comunque eccellente: ha dato spettacolo e ha dimostrato di essere uno degli atleti più forti in circolazione. Niccolò Amorotti lo ha seguito qualificandosi settimo e dimostrando grande tecnica e una buona conoscenza del suo home spot. Subito dietro Amorotti si è piazzato Eschiti, che si è guadagnato l’ottavo posto grazie a uno stile molto tecnico e pulito.
In conclusione, quindi, la prima prova del Campionato è stata decisamente soddisfacente per il terzetto di rider Protest. E ora si aspetta la prossima tappa in Sicilia!