Il surfer Connor O’Leary insegna a non tradire mai i propri sogni

Una storia esemplare!

Il 2015, per il rider Quiksilver Connor O’Leary, non è stato esattamente il massimo. Si è piazzata quindicesimo alle qualificazioni del World Tour. Mesi e mesi di lavoro e duro allenamento che non hanno portato i frutti sperati, lasciando il posto alla delusione e allo sconforto.

Per molti, un’esperienza simile avrebbe rappresentato la fine di un sogno. Ma non per Connor.

Anche il 2016 sembrava sotto tono. Ma poi qualcosa è cambiato. A un certo punto, si è trovato in piedi su un podio, in Sud Africa, con una folla ad acclamarlo e un tizio sorridente pronto a consegnare un premio scintillante nelle sue mani.

Grazie alla sua tenacia e al suo talento, Connor si è trovato in testa alla classifica della Qualifying Series, e ha visto finalmente ripagati tutti gli sforzi e gli anni di duro allenamento.

E l’avventura non è ancora finita qui, perché l’atleta Quiksilver ha replicato il risultato alle Hawaii, mantenendo salda la sua posizione al comando della chart. Il suo sogno sembra essere sempre più vicino, può quasi toccarlo con un dito.

E la sua esperienza dimostra a tutti che non bisogna arrendersi mai.