Sulle spettacolari montagne d’acqua di Nazarè

Non chiamarle semplicemente onde.

Chiamarle onde sarebbe riduttivo. Sono delle vere e proprie montagne d’acqua, che possono raggiungere anche i trenta metri d’altezza. Degli spumeggianti giganti che possono certamente spaventare molti, ma non i veri surfer. Nazarè, in Portogallo, è una delle location per il surf più hardcore, quello per chi non teme niente. Il rider Quiksilver Aritz Aranburu non teme niente e nessuno, e ha sfidato onde mastodontiche per vincere la Allianz Perfect Chapter, competizione che ha avuto luogo proprio nello spot portoghese.

Il Portogallo è famoso in tutta Europa per le sue onde. Ma qui stiamo parlando di un livello superiore. Solo i migliori possono affrontare le acque di Nazarè e vincere.

Aritz su una tavola da surf c’è praticamente nato. Ha iniziato prestissimo, quando aveva appena sette anni, e ha quattordici era già nel team Quiksilver. Oggi, a ventisei anni, è considerato uno dei migliori atleti europei, e la vittoria a Nazarè ne è la ulteriore conferma.

Questo è quello di cui stiamo parlando: una competizione serratissima, con manovre spettacolari per restare sempre sulla cresta dell’onda. Questo è vero surf!