Snowboard, surf, wake: i boardsport secondo Protest [Video]

Surf, snowboard, wakeboard: tre boardsport per un video che esprime attitudine, stile, filosofia: guardalo ora!
In principio era il surf. Ma perché limitarsi a cavalcare le onde con una tavola quando puoi surfare sulla neve, o ancora farti trainare da un motoscafo mentre stai in equilibrio su una tavola da wakeboard? Protest esprime la sua visione dei boardsport concentrandosi principalmente su queste tre discipline e mostrando le skills di un team che vanta - fra gli altri - elementi come la snowboarder olimpica Ursina Haller. Non a caso, il titolo del video è Who We Are, vera e propria dichiarazione di quello che è la filosofia di Protest e delle persone che rappresentano il brand sulle onde dell’Oceano come sui pendi innevati. Che poi, se proprio vogliamo essere onesti, in questo caso non è esattamente vero che “In principio era il surf” come indicato all’inizio del post che stai leggendo: in principio era lo snowboard, passione che accomunava un gruppo di ragazzi olandesi che nell’ormai lontano 1993 decisero di dare vita a Protest per poi espandere il loro operato al mondo dei boardsport in generale, offrendo abbigliamento adatto a ogni occasione. Ma è anche vero che il padre di tutti i boardsport è il surf, nato nella cultura polinesiana e poi diffusosi rapidamente in tutto il mondo. E da lì l’idea di poter utilizzare una tavola per cavalcare non solo le onde dell’oceano, ma anche quelle di asfalto con uno skateboard o quelle di neve con uno snowboard. E oggi si contano decine di discipline dedicate ai vari elementi, dall’acqua alla sabbia passando per l’aria: basta avere una tavola sotto ai piedi e darci dentro. Il trailer di Who We Are offre una panoramica degli action sport che rappresentano il cuore di Protest e mostra in azione gli atleti del team, andando a innalzare le aspettative su quello che offriranno poi le singole video part. E fidati che ci sarà da divertirsi. Guarda il trailer del video Who We Are
[uma id="1035015"]