Pin It episode 2: il surf in Sardegna secondo i rider Protest [Video]

Il secondo episodio di Protest Pin It porta i quattro atleti Protest ad affrontare le onde della Sardegna. E ovviamente ne hanno approfittato per girare un video spettacolare.
Dal freddo mare della Scozia al calore della Sardegna: sai già come funziona il meccanismo alla base di Pin It, no? Si prende una mappa, si dà un occhio alle migliori mareggiate offerte dall’Europa e si parte armati di tavole da surf per cavalcare le onde del caro Vecchio Continente. E se il primo episodio ha portato i surfer Protest sulle coste incontaminate della Scozia, il secondo li ha guidati verso il Mediterraneo, per immergersi fra le acque trasparenti della Sardegna. Questa volta c’è stata una soffiata: il rider del team Protest Italy Lorenzo Castagna ha suggerito al leggendario surfer olandese Yannick de Jager che una tempesta si sarebbe abbattuta da lì a poco su Buggerru. Inutile dire che Yannick e i suoi tre soci con cui condivide l’esperienza Protest Pin It, Tristan Guilbaud, Oli Adams e Jatyr Berasaluce, non si sono fatti ripetere due volte il concetto: sono saliti immediatamente a bordo di un aereo, portandosi dietro il cameraman di fiducia, e si sono diretti verso la Sardegna. Le onde che si vedono nel video testimoniano che il suggerimento di Lorenzo era più che azzeccato, e i rider del team Protest si sono trovati ad affrontare un mare strepitoso, degno dei migliori spot di surf in circolazione. Il tutto in una cornice naturale splendida, quella che rende la nostra Sardegna una delle mete marittime più ambite in tutto il mondo. Il quartetto ha regalato come al solito dei trick straordinari, ripresi in un video che esprime la quintessenza del surf. Guarda il secondo episodio di Protest Pin It
[youtube id="hfhdSSqsfJU" width="620" height="360"]