Natxo Gonzalez ha trovato l’onda perfetta. Di nuovo. [video]

Perché in fondo la perfezione è legata al qui e all'ora.

Quello di “perfezione” è un concetto fugace. È qualcosa legato al tempo e allo spazio, al qui e ora, all’hic et nunc.

La perfezione è relativa, perché possiamo sempre trovare qualcosa di più bello, più definitivo, più adatto alle nostre esigenze. Più perfetto.

Prendi le onde. Ognuna può essere a suo modo perfetta, e ognuna ha caratteristiche distintive che la differenziano da tutte le altre e la rendono unica.

Quindi è difficile parlare di “onda perfetta”, o almeno lo è in termini assoluti.

Il rider Quiksilver Natxo Gonzalez, ad esempio, l’anno scorso ha avuto la fortuna di trovare l’onda perfetta. E se l’è goduta al 100%, in solitaria, assaporando ogni singolo momento di quell’esperienza. Per lui, in quell momento, il sogno di una vita è diventato realtà.

O almeno una delle realtà possibili. Perché la ricerca dell’onda perfetta non si è comunque interrotta, e Natxo ha avuto un altro incontro con un’onda da sogno.

Questa volta, a differenza della prima, Natxo si è presentato all’appuntamento in compagnia di amici fidati.

«La cosa più bella al mondo è condividere onde perfette con i tuoi migliori amici.»