Joel Tudor è un’icona del surf [foto]

Joel Tudor è cresciuto ammirando le leggende del surf. Ora è uno di loro. Scopri tutto sul rider Spy!
Joel Tudor ha fatto e visto tutto nella vita. Sul serio, non è una esagerazione, non nel suo caso. Joel è una vera icona del surf, e non è un caso quindi che faccia parte del team Spy, che in vent’anni di sorrisi e action sport ha saputo valorizzare i migliori atleti a livello internazionale. E Joel è sicuramente uno di questi. È nato per surfare, e ha sempre la testa proiettata verso le tavole e le onde.
 
Conosciuto principalmente come longboarder, ha vinto le maggiori competizioni a livello mondiale, collezionando una serie di titoli di tutto rispetto: due volte ASP World Longboard Champion, detentore di otto titoli US Open Longboard e molto altro ancora. E in più è anche un fortissimo atleta di Brazilian jiu-jitstu e l’autore di uno dei libri fotografici più venduti nella storia del surf.
Joel è cresciuto studiando le tecniche delle leggende del surf degli anni Sessanta e Settanta, campioni come Phil Edwards, Nat Young, Miki dora e Gerry Lopez. Ha appreso le loro tecniche, le ha miscelate, le ha unite a un suo stile personale per dare vita a un approccio al surf assolutamente non convenzionale, totalmente fuori dagli schemi. E oggi l’atleta Spy Optic è diventato a sua volta un’icona, un atleta che riesce a esprimersi al massimo quando cavalca un’onda.
Tudor è praticamente un’enciclopedia vivente del surf, e insieme a Spy continua a dare lezioni di stile e a ridefinire i canoni del longboard moderno.