JAWS: BIG WAVE CHALLENGE: AFFRONTANDO LE ONDE PIÙ GRANDI DEL PIANETA [VIDEO DI SURF]

Un breve riassunto delle prime gare

Ci troviamo a Peah’i, sulla costa settentrionale dell’isola di Maui, nel cuore scalpitante dell’Oceano Pacifico. Un punto specifico del globo, in cui si generano delle onde mastodontiche, complesse da cavalcare.

E cosa, se non una challenge stimolerebbe i surfisti ad affrontarle?

Ed eccoci qui, come tutti gli anni, a parlare del famigerato JAWS: BIG WAVE CHALLENGE. Una gara, firmata Quiksilver, che vede in lista atleti provenienti da qualsiasi parte del mondo, pronti a sfidare le onde del Peah’i, le fatidiche e gigantesche “Jaws”. Sì, hai sentito bene! Il contest prende il nome dalle onde che pervadono la costa settentrionale delle isole hawaiane.

Già dagli anni 90, queste onde – alte circa 80 piedi – vennero sfidate da campioni come Laird Hamilton, uno dei principali ideatori del Tow-in surfing. Una tecnica surfistica “very hard”, che consisteva nel farsi trascinare sulla cresta dell'onda da una moto acqua o un elicottero, attaccati tramite una corda che il surfista lasciava una volta raggiunta la velocità sufficiente. Un metodo efficace, soprattutto per raggiungere onde molto grandi.

Ad oggi, quel punto specifico della costa risulta essere uno dei più impegnativi e pericolosi in cui si stagliano le onde più grandi del pianeta.

Giusto per farti un’idea, questi sono i nomi dei partecipanti di quest’anno: Billy Kemper e Paige Alms - entrambi plurivincitori di questo evento - Kai Lenny, Ian Walsh, Bianca Valenti e Skylar Lickle, che daranno tutto per conquistarsi il podio.

Ti abbiamo incuriosito? Sappi che il contest finisce a marzo, quindi avrai ancora tanto tempo per seguirlo in diretta streaming tramite la piattaforma della World Surf League e i partner di trasmissione WSL.

Ecco qui un assaggio delle prime gare: