Italian Rookie Finals 2014: giovani snowboarder crescono

Sei giovanissimi italiani parteciperanno alle finali, in Austria, del World Rookie Finals. Saranno loro il futuro dello snowboarding? Scoprilo nell'articolo!
Nevicava, in quel di Obereggen, nevicava e non poco. Ma i giovani rider partecipanti alle Italian Rookie Finals 2014 - sessione italiana del World Rookie Tour, competizione itinerante dedicata agli snowboarder under 18 e che ha già visto trionfare talenti nostrani come Nicholas Bridgman - non si sono fatti scoraggiare dalle condizioni climatiche non proprio ottimali e hanno tenuto duro fino alla fine. La finale tenutasi lo scorso 23 marzo in una delle migliori località sciistiche dell’Alto Adige, ha visto sfilare ventuno rookies, che hanno fatto di tutto per guadagnare gli ultimi punti della stagione e portarsi a casa il podio dopo una serie di tappe del tour fra Livigno, Monte Bondone e Abetone. In palio c’era qualcosa di più prezioso del classico premio o di una bella pacca sulla spalla: in palio c’era la convocazione nel Team Italia alle finali mondiali del World Rookie Finals di Ischgl, nel Panznauner Tal austriaco. La competizione è stata studiata per dare spazio ai giovanissimi appassionati di snowboard, creando un evento in cui rookies e grom possono confrontarsi con i loro coetanei italiani e stranieri. Un trampolino di lancio che consente di guadagnare visibilità e farsi notare a livello internazionale, il tutto con il supporto di DC, Protest, Nitro, SurfToLive e 4Snowboard. A questo punto non ci resta che fare un po’ di nomi: a essersi guadagnati un posto nella rosa dei rider in gara a Ischgl sono stati Margherita Meneghetti, Nicola Liviero, Giorgia Locatin, Loris Framarin, Emil Zulian e Alice Fortuna, e il loro piazzamento è stato il risultato dei risultati accumulati nel corso delle quattro tappe del tour. E i complimenti e gli auguri per la finale mondiale, a questo punto, non è solo una formalità, ma un sentito obbligo!