Gli action sport dal wake allo snowboarding passando per il motocross. Tutti in un video

Ti piacciono gli action sport? Ecco un video di Spy Optic che mostra una panoramica delle discipline più adrenaliniche!
In principio (e con “principio” intendiamo gli anni Cinquanta) erano gli sport estremi. Ma la definizione di “estremo” non è esattamente calzante. Ed ecco quindi che intorno agli anni Novanta, con la progressiva diffusione su larga scala di discipline come snowboard e skateboard, viene introdotta la definizione di action sport, più adatta a indicare uno stile di vita e meno incline a demonizzare e ad additare come pericolose attività finalmente pronte a essere accettate e riconosciute al pari delle discipline sportive più canoniche. La parola chiave è quindi  “lifestyle”, che guarda caso è assolutamente perfetta anche quando si parla di Spy Optic, che dopo averci svelato con un video i trucchi da surf shaper di Ryan Burch ci mostra il mondo degli action sport nella sua (quasi) totalità. Difficile infatti coprire interamente una gamma di discipline che cresce praticamente di giorno in giorno. Ma se non proprio tutti, gli action sport presenti in Band Aid, il brand video di Spy, sono almeno tanti. E tutti ultra spettacolari: surf, snowboard, rally, motocross, wakeboard, freeski, ognuno con varie ed eventuali declinazioni. Un solo minuto per mostrare evoluzioni mozzafiato, un solo minuto per esprimere il senso di libertà trasmesso da ognuno degli sport appena citati. Un video che racconta senza parole, ma solo con le immagini, passione, emozioni, attitudine, coraggio e voglia di mettersi in gioco. Il tutto ovviamente accompagnato dagli occhiali Spy, indossati da pezzi da Novanta come Ryan Burch o il leggendario Ken Block. La conclusione, quindi è solo una: se sei un appassionato di action sport, un semplice simpatizzante o se vuoi solamente vedere qualcosa di realmente straordinario, il video realizzato da Spy è l’ideale. Guarda Band Aid, il video di action sport di Spy Optic
[uma id="1043549"]