E dopo la luce fu il suono: la seconda parte del video project di Evan Smith

Un nuovo passo nella vita e nell'arte di Evan!

Il rider DC Evan Smith è quello che si può a tutti gli effetti definire come un creativo. Non ci riferiamo solamente a quando sta su una tavola da skate, ma anche nel resto della vita. Ci riferiamo a quando è impegnato con la musica o qualsiasi altra forma d’arte. Perché sì, alla fine potremmo anche definire Evan come un artista. E dopo “Light”, il primo capitolo del suo nuovo video project, tocca a “Sound”, che ci porta a conoscere ulteriormente uno degli atleti di action sport più originali di sempre.

Non mi piacciono i progetti a lungo termine, non amo pormi dei limiti quando ho la possibilità di dedicarmi all’arte, allo skate o alla musica. Sono tutte forme di espressione, e voglio viverle al momento.

Questa è la filosofia di Evan, questo è il suo stile di vita.

evan-smith-sound-video4

Con “Sound” si vola a Pittsburgh, la città in cui Evan è cresciuto. Ed è proprio qui che è possibile avere una panoramica che hanno influenzato la sua vita e la sua arte, fino a renderlo quello che è oggi.

evan-smith-sound-video2

E oltre alla sua città, allo skate e alla musica, che scopriamo essere fondamentale nella vita di Smith: i suoi amici, la sua crew, la sua famiglia.

evan-smith-sound-video